La speranza, tra una pagina e l’altra

Si tornava in treno dalle vacanze direzione Napoli, alle nostre spalle Roma. Prime ore del pomeriggio, altezza Formia. Il mio cellulare si è appena spento. lo ripongo in tasca e mi guardo intorno: tutti i passeggeri del vagone sono concentrati sul proprio smartphone. Donne, uomini, ragazzi, anziani, tutti. Facevo parte anch’io della schiera fino a quando il telefonino non mi è morto sotto le dita. Tutti tranne lei, Marcella, assorta nella lettura del suo libro.

Le ho sorriso (ma lei non se ne è accorta), perchè è in questi frangenti che mi rendo conto di quanto sia una persona speciale. E ho trovato la scena molto bella. Tragica, fino a quando non ho trovato la speranza nelle pagine che i suoi occhi verdi divoravano nell’intimità della sua lettura. E ho deciso di immortalare il momento. Quello che ne è venuto fuori lo trovate scrollando di pochissimo questa pagina.

the Marius

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...