REVIVAL 2: Disegna una casetta

All’asilo solitamente le suore ci lasciavano disegnare durante le prime ore del pomeriggio. Dopo pranzo ci facevano riposare un po’ (ma solo un po’) con la testa sul banco e poi tiravano fuori questi quaderni in pelle nera che all’epoca mi sembravano antichissimi. Pensavo “saranno i quaderni dove ha imparato a scrivere la mia mamma”. Effettivamente anche ora credo che quei quaderni fossero molto vecchi, almeno di una trentina d’anni. Probabilmente era una sorta di Moleskine. Quei fogli spessi rilegati a mano, con profonde righe rosse che ne delimitavano gli spazi e quella pelle, o virpelle, nera incollata al cartoncino che li racchiudeva sono un ricordo ancora vivido nella mia testa. Solitamente le suore ci facevano provare a scrivere o scarabocchiare su quei fogli, altre volte prendevano dei grossi album e ci facevano disegnare, spesso a tema. Uno di questi temi era “disegna una casetta” e nella stessa disegnai Nonna Papera. La mia era una casa di campagna, non un appartamento da metropoli.
the Marius

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...